PRESTAZIONI



UROGINECOLOGIA

Le cistiti ricorrenti rappresentano un problema di salute che attraversa tutta la vita di una donna dall’infanzia all’età adulta.



Cistiti ricorrenti nella donna

Le cistiti ricorrenti rappresentano un problema di salute che attraversa tutta la vita di una donna dall’infanzia all’età adulta, sia nell’età fertile sia dopo la menopausa. Se non inquadrate correttamente e trattate in maniera “sintomatica” ed “empirica” possono cronicizzare e portare ad una sintomatologia persistente caratterizzata da un forte disagio sia legato alla minzione sia ai rapporti sessuali e minare pesantemente la qualità di vita di una donna.
Spesso un denominatore comune è la presenza di disturbi cronici o ricorrenti a carico dell’apparto gastro-intestinale, spesso classificati genericamente come “colon irritabile”. È importante verificare con un’anamnesi accurata la ricorrenza e le circostanze in cui si manifestano i sintomi, tenendo conto anche delle manifestazioni come la difficoltà alla digestione, il reflusso gastro-esofageo, l’alternanza di feci dure e semiliquide, la stitichezza cronica, il meteorismo (ossia l’abbondanza di gas che distendono l’intestino e gonfiano la panci)a, la correlazione con eventuali alimenti che scatenano le ricadute e l’eventuale stagionalità. Spesso infatti i sintomi sono correlati ad una cosiddetta “disbiosi” intestinale favorita da forme di intolleranze alimentari più o meno evidenti e che possono sfuggire ai comuni test sugli allergeni.
L’intestino viene così esposto inconsapevolmente a sostanze “dannose” favorendo la crescita di specie batteriche “aggressive” e più predisposte ad infettare il vicino apparato urinario. L’uso inappropriato di antibiotici porta poi a selezionare ceppi di batteri resistenti che si “annidano” nella mucosa vescicale, pronti a ricomparire quando le difese immunitarie si abbassano.
La nostra esperienza clinica, anche alla luce delle evidenze scientifiche recenti sul ruolo dell’intestino come “barriera” immunitaria, ci hanno portato a trattare con successo molti casi di cistiti che affliggevano le nostre pazienti da anni.

Dolore pelvico femminile

Il dolore pelvico, cronico o ricorrente rappresenta un sintomo invalidante per molte donne, sia in età fertile sia dopo la menopausa. Riconoscere e diagnosticare il dolore pelvico richiede un dettagliato percorso diagnostico  talora anche con esami invasivi, volti ad escludere le patologie urologiche e ginecologiche che spesso lo innescano. A volte il dolore persiste anche dopo il trattamento della patologia di base.

Il dolore è una condizione grave che può  ridurre significativamente la qualità  di vita delle pazienti. In questi casi può trovare beneficio con il trattamento con onde d’urto a bassa intensità.

Questa tecnologia infatti permette in maniera non invasiva e priva di effetti collaterali, di contrastare l’infiammazione, il dolore, la presenza di cosiddetti trigger points, l’ischemia (ipoossigenazione) dei tessuti fibro-muscolari che compongono il pavimento pelvico e può risolvere, da solo o associazione con un programma personalizzati di fisioterapia, i sintomi gravosi e debilitanti che affliggono queste pazienti.

Vestibulodinia , vulvodinia

La vestibulodinia e la vulvodinia sono disturbi che arrivano a colpire fino al 28% delle donne nel
corso della vita. Rappresentano la causa più frequente di dolore durante i rapporti sessuali. A
tutt’oggi le cause rimangono in buona parte sconosciute, tuttavia vi è un’associazione con l’uso dei contraccettivi orali, l’infezione da Candida ed un ipertono muscolare del pavimento pelvico. Il sintomo principale è il dolore ma possono essere associati anche ipersensibilità ed eritema.

La terapia è multidisciplinare e comprende l’uso di analgesici, antiinfiammatori, estrogeni per via
topica, antidepressivi, fisioterapia, terapia comportamentale e agopuntura.
Le onde d’urto a bassa intensità sono note per le proprietà rigenerative in vari distretti corporei, in particolare perché inducono una risposta antiinfiammatoria e neo-angiogenetica (aumentano la vascolarizzazione). Sono quindi estremamente efficaci nel trattamento a lungo termine di questi disturbi, dando sollievo al dolore e all’infiammazione e restituendo alle pazienti la qualità di vita generale e sessuale.


CONTATTA LO SPECIALISTA



Medico Chirurgo – Specialista in Urologia

Dott. Goran Arandjelovic

Specialista in urologia, nella sua vasta carriera urologica conta oltre 5000 piccoli e grandi interventi chirurgici urologici. Effettua presso il Centro visite urologiche e andrologiche anche con ecografia.


SCOPRI DI PIU’


Medico Chirurgo – Specialista in Urologia

Dott.ssa Fedra Gottardo

Laureata in Medicina e Chirurgia a Padova nel 2001, specializzata in Urologia e Andrologia, la Dott.ssa Gottardo effettua presso il Centro visite urologiche e andrologiche anche con ecografia.


SCOPRI DI PIU’





PRENOTA UN CONSULTO CON I NOSTRI MEDICI

Dott. Goran Arandjelovic
T. 340.9204779
Dr.ssa Fedra Gottardo
T. 3284017153




PRENOTA UN CONSULTO CON I NOSTRI MEDICI

Dott. Goran Arandjelovic T. 340.9204779
Dr.ssa Fedra Gottardo T. 3284017153




Concept:  P8Design


Privacy Policy Cookie Policy



Concept:  P8Design